Posts Tagged ‘italy’

ARCHIVE

Voto La Trippa!

Questa prova elettorale del dopo Bruscoloni, sarà  il giro di boa della politica Italiana, Ma chi ci aspetta dopo sta boa? Grillo?

I media, i politici, la chiesa, da Napoletano a Viorello tutti ci dicono che Grillo è una bufala. Da parte loro non mi stupisce che sono anti Grillo. Lui di loro ne vorrebbe fare una “Norimberghina” che ci starebbe tutta! Ma non voglio parlare di loro, non sarò io l’ennesimo a dirvi che sono dei ladri. Non so cosa avete votato ma io avrei votato il MV5. La mia alternativa sarebbe stata votare scheda bianca. Votare scheda bianca non mi ha mai molto convinto perché alla fine se voto scheda bianca che mi viene a significare? Che non credo in questa democrazia? Che non credo  in una maggioranza votata da alcuni che decide per tutti? Si io non credo in questo sistema. Allora che fare? Potere al proletariato! Che poi gli Italiani non li fanno manco piu’ i figli, la crisi si è pappata pure il Proletariato.
Torniamo al nocciolo della questione; voto scheda bianca? Ma poi delego comunque, delego a chi vota. Eraclito o  magari anche solo uno che bazzicava con lui direbbe “Scegliere di non fare  una scelta è comunque una scelta” Perché votare scheda bianca è una filosofia, si è una filosofia di vita. Ma essere bravi in Filosofia a volte non basta serve pure Economia, Storia. Ecco la storia la Grande Storia. Allora famo a rivoluzione! Si scendiamo in piazza popolo! Armiamoci e combattete! Ma come si fa? Che  manco abbiamo fatto il militare. Tutti imboscati, finti pazzi e finti gay che al massimo abbiamo fatto il servizio civile cioè 12 mesi con Bartezzaghi. Parlo per noi giovani vecchi, perché la leva obbligatoria è stata abolita da anni e da da anni l’ esercito è costituito da volontari cioè na manica de mezzi fasci armati fino ai denti, ti ci voglio vedere a fargli la guerra! Che gli tiri l’AiFon. Noi al massimo facciamo disinformazione su FaicBuk, cioè postiamo articoli scritti da altri che probabilmente non abbiamo nemmeno letto per poi sperare che i nostri amici mettono un mi piace. Anzi potremmo riformare le Bierre? Così finiamo in galera da rivoluzionari e ci becchiamo una casa e il benamato salario di cittadinanza. Ma le vere rivoluzioni sono quelle culturali non armate. Ci vorrebbe un Ghandi? Un Gandhi Italiano un Leader, un Capo dei Capi Un Duce?

Ma che Volemo er Duce? Ma chi l’ ha detto?

I sofisti dell’ intellighenzia ce lo dicono ormai da tempo  ”Gli Italiani vogliono sempre il balcone”, ma guarda che un balcone ce l’ abbiamo già da duemila anni e a Noi basta e avanza. Sono loro che vogliono il balcone! Allora che fare? Cambiare, cambiare tutti! Va bene allora domani cambio ma intanto voto, delego e spero. Ma perché il MV5 allora? il PD? Ventola? Rifondazione? (ancora campa?) IdiVu? Bruscoloni?
Io lo so che Grillo pare un santone, che rompe li cojoni, strilla suda e cia pure la panza. Grillo é una Diva. Grillo per gli amici è la Peppa, questo é risaputo, informatevi! Senza adesso fare un processo a Grillo, partendo dallo Yogurt  arrivando alla Casaleggio. Io semplicemente non capisco perché tutti sparano a zero su di lui, sarà forse perché lui spara a zero su tutti, ma questi tutti chi sono? Sono loro. Mo che volete che vi faccio l’elenco, se stai leggendo questo post, sai chi sono loro. Caro lettore “A parlà chiaro se va” come diceva la buonanima del  Magnotta. Grillo è da anni che dice un sacco di cose, ci ha fatto na capoccia così! Ma, e dico Ma! Molte cose sono oggettivante più che ragionevoli. Due mandati, niente doppi incarichi, nessun finanziamento ai partiti ed alla stampa, fuori i condannati dalla politica e dalla cosa pubblica. Tutte cose più che condivisibili.
Ora come ora Grillo non è l’ ultima spiaggia ma l’unica spiaggia.
Allora che Fare? Vedere Votare o Lottare?
Lettera? Testamento o pagare l’IMU? Magari in piccole rate da 9.99 al mese.

Semmai voto la trippa ma quella di Grillo.

ARCHIVE

Intervista a Chicoria Truceklan


Chicoria del Truceklan e’ uno dei personaggi più’ interessanti della scena Rap Italiana, Why Style gli ha fatto una bella intervista, dove Chicoria ci parla di crimine, carcere, rispetto e convivenza. Buona visione e buon Rap.

ARCHIVE

PURE SKATEBOARDING issue 6


In the 1950′s, the psychologist Solomon Elliot Asch conducted an important experiment on social conformity. The grassroots hypothesis was that individuals of the same group are easily influenced by the opinions and the perceptions of other members of the group. The experiment was carried out as follows:a group of participants were shown a series of sheets. On the first sheet was drawn a black line. On the second sheet were drawn three black lines of varying lengths. The participants were asked in turn to indicate which of the three black lines was of the same length as the black line on the first sheet. The peculiarity of this experiment lay in the fact that of the eight participants, seven were actors who had been told to all give the same wrong answer. The sole unaware participant thus found himself in a situation where his perception and rationality were called into question. The experiment was so successful that it became of high relevance for social psychology. 75% of the participants conformed at least once to group pressure, meaning they consciously gave the wrong answer because it was the answer given by all the other members of the group. Thus the conclusion that the fear of disagreeing to the opinion of the majority pushes individuals to conform in order to avoid damaging their self-esteem.

Now we get to the heart of the matter. Skateboarding worldwide seems to have fallen prey to a widespread fit of conformity, being attacked from above, below, and the inside from superior forces that are trying everything possible to reduce its essence to mere money, and the skateboarder to a simple consumer of products, clothing, styles, and ways of thinking. It is constantly more difficult to be original and think outside of the box. Everything has been seen or done ad nauseam…turn off internet for a moment and think it over…

This is where the Friday Night Nightmare comes into the picture. A skate jam with no rules and whose only purpose is to invade the streets screaming and having fun, the only real ingredients of this free and open-minded culture of skateboarding.

Just like in the Asch experiment, the answer to this whole situation is right there, in front of our eyes and inside of us. Let us not allow others to impose their opinions and ideas on us.

Be creative.

Be yourself.

ARCHIVE

Fuck Off I am Drunk

This video is ten years old. A lost and found tape. It is raw hilarious, dramatic, grotesque and somehow really deep. I hope you will enjoy it.

ARCHIVE

Silvio = Merda

Silvio is like shit, as shit is like Silvio.